Le tue vacanze nel regno delle Dolomiti!

dolomiti
unesco

Il Parco Naturale Sciliar Catinaccio

Il Parco Naturale Sciliar Catinaccio è il primo dei parchi dell’Alto Adige in quanto istituito nel 1974. La sua superficie si estende su 7.292 ettari e comprende le località di Castelrotto, Fiè allo Sciliar e Tires. Tra le specie vegetali del parco sono da annoverare il pino silvestre (quest’ultimo soprattutto nei pressi del laghetto di Fiè), l’abete bianco, il frassino e la betulla. Fra i prati di montagna è spesso possibile scorgere anemoni, soldanelle e le numerose specie di crochi. Inoltre primule, muschi, e giunchi. Tra gli animali è invece possibile avvistare caprioli e camosci. Tra gli altri animali vi è l’aquila reale, i corvi imperiali, i gracchi alpini e le rondini.

A Tires è possibile accedere al centro visite Sciliar-Catinaccio ospitato in un vecchio edificio ristrutturato di recente. Lo stesso era un tempo una segheria azionata ad acqua che testimonia quindi antiche culture e tradizioni locali. Il parco dispone anche di un info point situato a Laghetto di Fiè. L’ingresso è gratuito e consente di esplorare gli habitat del parco e le diverse specie faunistiche e floreali.

Numerose sono le possibilità di visitare il parco, sentieri e percorsi escursionistici consentono di conoscere da vicino l’intera area protetta.

Il Parco Naturale Sciliar Catinaccio è interessato dal “progetto habitat Sciliar”, un’iniziativa che ha permesso di identificare 16 aree naturali con un alto livello di biodiversità. Si pensi che sono complessivamente 4.862 le specie animali e vegetali rinvenute, pari al 20% dell’intero Alto Adige.