Il trekking nelle Dolomiti

L’ampio territorio dolomitico rappresenta un importante punto di riferimento per gli amanti del trekking. Sin dalla notte dei tempi scalatori ed escursionisti di ogni dove scelgono le Dolomiti per intraprendere le proprie escursioni. Che si tratti di escursioni trekking facili o difficili, le Dolomiti sapranno soddisfare escursionisti esperti e principianti che abbiano il desiderio di scoprire paesaggi unici e straordinariamente affascinanti.

Ecco a voi alcune proposte:

Da Madonna di Campiglio a San Lorenzo in Banale

durata: 7 giorni

Il percorso, di facile percorrenza, consente di attraversare le Dolomiti di Brenta. Il sentiero richiede maggiore attenzione presso la Sega Alta (sentiero Osvaldo Orsi n. 303), punto che può essere evitato scegliendo di salire la Bocca del Tuckett.  Chi invece preferisce evitare il dislivello iniziale può prendere la funivia al rifugio Stoppani presso il Passo del Grostè. Durante il periodo estivo la Malga Spora funge da luogo di ristoro.

Da San Lorenzo in Banale alla Bocca Vallazza

durata: 5 giorni

Il tragitto non è difficile da percorrere se non lungo il sentiero della Sega Alta (o sentiero Osvaldo Orsi n. 303). Il punto più alto è la Bocca di Brenta a 2.552 metri s.l.m.. L’escursione ha inizio con l’ascesa della Val Ambiez fino al rifugio Silvio Agostini. I 5 giorni di cammino consentono di raggiungere i punti più belli del Gruppo del Brenta.

Da Andalo attorno alla Cima brenta e Gruppo Grostè

durata: 4 giorni

Il punto di partenza e di arrivo è Andalo; le località che vengono oltrepassate sono la Val dello Sporeggio, Campo Flavona, Vallesinella, Val Brenta, Val Massodi e Val delle Seghe. Il percorso è articolato in 4 giorni di cammino e consente di raggiungere le cime della catena degli Sfulmini e del Grostè offrendo spettacolari panorami sulle Dolomiti di Brenta. L’itinerario non prevede particolari difficoltà tecniche se non lungo un tratto attrezzato tra il rifugio Brentei e il rifugio Pedrotti. Questo percorso in trekking è consigliabile soprattutto per chi è allenato ma desidera fare un’escursione senza eccessive difficoltà.

Da Pinzolo attorno a Cima Tosa e Cima Brenta

durata: 5 giorni

Il punto di partenza e di arrivo è Pinzolo, passando per il rifugio ai 12 Apostoli e Tuckett, servendosi del sentiero Osvaldo Orsi. Questa escursione trekking offre la possibilità di attraversare da ovest ad est il Gruppo del Brenta. Essa si presenta alquanto impegantiva ed è pertanto consigliabile per persone con un certo tipo di allenamento.

Da Tovel attorno a Cima Brenta

durata: 5 giorni

Il punto di partenza e di arrivo è il Lago di Tovel e si articola su 5 giorni di percorrenza. Il percorso non presenta particolari difficoltà ad eccezione del Passo Clamer (attenzione a non scivolare in caso di maltempo). Il Rifugio Alimonta rapprensenta il punto più elevato, a 2.580 metri. In base alle proprie esigenze per il trasferimento con i mezzi, durante questa escursione trekking è possibile variare il tragitto abbreviando o deviando la propria destinazione di marcia. Partendo dal Lago Tovel è possibile ammirare il sottogruppo della Campa, quella parte delle Dolomiti di Brenta non interessata dal turismo di massa.

Catena Centrale del Brenta e Monte Daiano

durata: 5 giorni

Il punto di partenza e di arrivo è Molveno; volendo si può partire anche da Madonna di Campiglio. Il tragitto conduce direttamente nel cuore delle Dolomiti di Brenta, passando per la Val delle Seghe, la Val Massodi, l’alta Val Perse, la Vallesinella, la Val Brenta e la Val di Ceda. Consigliamo questa escursione trekking solo a persone allenate e che abbiano dimestichezza a camminare su manto nevoso o ghiacciato. I punti più impegnativi sono il sentiero Orsi n. 303 e il sentiero alpinistico n. 327. Raggiunto il rifugio Brentei consigliamo di raggiungere il rifugio Alimonta.

Catena settentrionale del Brenta

durata: 5 giorni

La partenza e l’arrivo è in Val di Sole, nella località di Dimaro. Da segnalare il punto più difficile in corrispondenza del Sentiero delle Palete, che tuttavia è molto avvincente e affascinante. Ai meno esperti consigliamo di raggiungere Dimaro percorrendo la Val Meledrio. Il punto elevato del tragitto è il Passo di Prà Castron a 2.502 metri.

Ferrata delle Dolomiti di Brenta

durata: 9 giorni

Il percorso è di straordinaria bellezza. Esso può essere percorso anche da chi non è in ottimali condizioni di allenamento, sebbene questa escursione trekking abbia la durata di 9 giorni. In effetti il percorso è simile ad una via ferrata, con corde fisse e scale. Senza di queste solo gli alpinisti più esperti potrebbero effettuare la scalata. Il percorso è molto esposto anche se la “via attrezzata” è sicura e perfettamente organizzata. La quota massima raggiunta è 3.020 metri.

Trekking generale del Gruppo di Brenta

durata: 15 giorni

Se desiderate immergervi nello straordinario scenario del Gruppo di Brenta allora vi consigliamo di fare questa bellissima escursione di 15 giorni per apprezzarne ogni paesaggio e ogni angolo. Il punto di partenza e di arrivo è a Malè, in Val di Sole. Il punto più elevato è in corrispondenza del Passo dei 12 Apostoli che raggiunge quota 2.620 metri. Numerose le vallate e i rifugi raggiunti nel Gruppo del Brenta: il Rifugio Al Cacciatore, il Rifugio Malga Andalo, il Rifugio Selvata, il Rifugio Alimonta e il Rifugio Brentei sono solo alcuni di questi.

Cerca hotel

Check-in

Check-out

RICHIESTA HOTEL
NR°  
NR°  

News
  • A Natale le Dolomiti diventano ancora più magiche. Scoprite i mercatini di Natale che ravvivano paesini e città. Qualche esempio? Il mercatino sul Lago di Carezza, il "Magnifico" di Cavalese, quello austriaco di Lienz… non c'è che l'imbarazzo della scelta!
  • Una serata suggestiva che sposa l'astronomia e la buona cucina. Visitate il nuovo osservatorio e planetario al Col Drusciè e concedetevi una serata gourmet in alta quota – dove le stelle sono ancora più vicine