Le Dolomiti in motocicletta

Passando per montagne, vallate, boschi e prati gli amanti della motocicletta sono i benvenuti nelle Dolomiti. Che si tratti del Trentino, dell’Alto Adige, del Veneto o del Friuli avrete solo l’imbarazzo della scelta dei numerosi tour in moto che potrete fare.
Ecco a voi alcune proposte.

Dolomiti della Val Pusteria e Cadore

Percorrere in motocicletta le Dolomiti della Val Pusteria significa attraversare un ambiente unico che, con tutta la sua bellezza, affascina ogni anno numerosi motociclisti. Il percorso attraversa fitte foreste e prati verdeggianti superando paesi quali Rio di Pusteria, Maranza, Valles, Vandoies, la Val di Fundres, San Sigismondo, Chienes fino ad offrire la vista spettacolare delle Tre Cime di Lavaredo passando per Villabassa, San Candido, Braies e Sesto. Procedere lungo il Passo Monte Croce Comelico consente di entrare nel comune di Cadore e quindi nel versante delle Dolomiti Bellunesi. Proseguire attraverso la Val Comelico fino a raggiungere Santo Stefano di Cadore. Il percorso è senza dubbio entusiasmante!

Passo Manghen, Pordoi, Campolongo e Valle Aurina

Dal lago di Caldonazzo dirigersi verso Borgo Valsugana, deviare a sinistra verso il Passo Menghen. Numerosi tornanti e brevi rettilinei favoriscono già un primo assaggio entusiasmante per i motociclisti. Il percorso prosegue verso Cavalese, centro più importante della Val di Fiemme, proseguire quindi verso Predazzo e Moena raggiungendo la Val di Fassa. Il paesaggio che si presenta è spettacolare e unico nel suo genere. Dopo Canazei deviare verso il passo Pordoi nei pressi del quale lo sguardo raggiunge lo spettacolare Sassolungo, verso il Sella e verso la Marmolada. A questo punto è d’obbligo proseguire verso la Val Badia, ecco perché è consigliabile dirigersi verso il Passo Campolongo, Corvara e San Martino in Badia. Da qui è possibile terminare il giro in moto prendendo l’autostrada a Brunico o proseguire verso Campo Tures per ammirare gli splendidi paesaggi della Val di Tures e Aurina.

Passo Rolle

Partendo da Belluno è possibile raggiungere il Passo Rolle, i cui scenari stupiscono da sempre numerosi motociclisti. La prima destinazione è Feltre, consigliabile la visita al centro storico; dopodiché proseguire verso le foreste del parco delle Dolomiti Bellunesi, attraversare la gola dello Schenèr e proseguire fino a San Martino di Castrozza. Imponente la vista di Passo Rolle, meraviglioso il panorama che si presenta.

Val di Fassa

Il casello autostradale della A27 di Ponte delle Alpi (BL) è il nostro punto di partenza. Da qui proseguire in direzione nord verso Fortogna. Poco prima di giungere a Longarone deviare in direzione Soffranco, Zoldo e Zoldo Alto, il cui paesaggio è sormontato dal Monte Civetta. Il viaggio prosegue fino a Selva di Cadore da dove è necessario svoltare verso Rocca Pietore, Malga Ciapela e infine verso il Passo Fedaia. Dopo alcuni chilometri si raggiunge il territorio trentino e, più nello specifico, Canazei, Campitello di Fassa, Vigo di Fassa e infine Moena.

Val di Fiemme

Si parte da San Michele all’Adige e si prosegue verso Nave San Rocco. Raggiunta la località di Lavis deviare verso la statale 612. Dirigersi quindi verso la val di Cembra dove è possibile ammirare lo straordinario fondovalle coltivato a vigna di Pinot Nero, Cabernet e Müller Thurgau. Superare Capriana, Carbonara fin oltre Solaiolo e deviare a destra sulla statale 548 dove si ha accesso alla Val di Fiemme. Da qui è possibile attraversare paesi quali Castello e Molina di Fiemme, Carano, Daiano, Cavalese e tanti altri fino a Predazzo.

Val di Sole

Percorrere la Val di Sole in motocicletta significa poter ammirare alcuni dei paesaggi più belli delle Alpi, quelli che mettono in bella mostra le Dolomiti del Brenta, dell’Adamello e dell’Ortles.

Lasciata l’autostrada del Brennero (uscita: San Michele all’Adige) dirigersi verso la SS43 in direzione Mezzolombardo. Risalire verso Nord costeggiando il fiume Noce fino a raggiungere il Lago di Santa Giustina, in Val di Non. Si tratta di un lago artificiale creatosi in seguito alla costruzione di una diga alta ben 152 metri. Suggestivi sono i canyon circostanti che offrono suggestivi panorami paesaggistici. Nelle immediate vicinanze del lago vi è la località di Cles, con l’omonimo castello. L’itinerario in moto continua quindi in Val di Sole, fino a raggiungere il Passo del Tonale e il Parco Nazionale dello Stelvio.

Tra le Dolomiti Bellunesi

Il punto di partenza prescelto è Bassano del Grappa (VI). Si prosegue lungo la SP47 oltrepassando le località di Solagna, Valstagna, Cismon del Grappa fino a raggiungere il Lago del Corlo. Costeggiando il bacino lacustre, si prosegue verso Arsiè e poi verso Feltre. I palazzi ricchi di affreschi e il centro storico rinascimentale meritano certamente una visita. Dopo Santa Giustina e Sedico, il tour prosegue verso Sospirolo da dove è possibile accedere nel meraviglioso Parco delle Dolomiti Bellunesi. Proseguire quindi verso i Monti del Sole e le montagne delle Agnellezze. L’SR203 verso Agordo consente di proseguire successivamente verso la SP346 per entrare nel Trentino e quindi a Moena.

Dolomiti Bellunesi (Agordino e Passo Duran)

La partenza del tour in motocicletta è ad Agordo da dove è possibile girare intorno alle Torri del Civetta, oltrepassando la Valle del Cordevole, la Val di Zoldo e il Passo Duran. Da Agordo imboccare la strada provinciale del Passo Duran, seguendo le indicazioni per la Valle Agordina e Forno di Zoldo. Si raggiunge così quota 1.610 metri. Lungo il tragitto vi invitiamo a degustare alcune delle prelibatezze locali offerte dai numerosi punti di ristoro.

Friuli: Ampezzo, Forni di Sopra, Pieve di Cadore

Il punto di partenza è la città di Pordenone. Si prosegue verso Ampezzo da dove poi si raggiunge la regione Veneto e quindi Pieve di Cadore. Seguire la direzione verso San Martino di Campagna, superare Vaiont e proseguire quindi verso il lago dei Tramonti. Il percorso attraversa magnifici boschi lussureggianti e ci consente di raggiungere proprio la località di Tramonti, fatta di borgate e ristoranti tipici. Dopo una breve sosta il percorso prosegue tra tornanti e saliscendi; raggiungere Ampezzo. Consigliamo qui di fermarsi per la notte. L’indomani intraprendere il percorso verso Forni di Sotto e Forni di Sopra. Superare il Passo della Mauria ed entrare quindi nella regione Veneto. Continuare il tour passando per Lozzo di Cadore, Domegge e Pieve di Cadore.

Cerca hotel

Check-in

Check-out

RICHIESTA HOTEL
NR°  
NR°  

News
  • A Natale le Dolomiti diventano ancora più magiche. Scoprite i mercatini di Natale che ravvivano paesini e città. Qualche esempio? Il mercatino sul Lago di Carezza, il "Magnifico" di Cavalese, quello austriaco di Lienz… non c'è che l'imbarazzo della scelta!
  • Una serata suggestiva che sposa l'astronomia e la buona cucina. Visitate il nuovo osservatorio e planetario al Col Drusciè e concedetevi una serata gourmet in alta quota – dove le stelle sono ancora più vicine