Le tue vacanze nel regno delle Dolomiti!

dolomiti
unesco

Il parco naturale Paneveggio Pale di San Martino

Il parco naturale Paneveggio Pale di San Martino si trova nelle Dolomiti del Trentino Orientale e comprende la val Venegia, la foresta di Paneveggio, la gran parte del gruppo delle Pale di San Martino, il versante orientale della catena del Lagorai e una parte della catena Lusia - Cima Bocche, zone che fanno parte di Natura 2000, una rete di siti di interesse comunitario, creata per la protezione e la conservazione dell'ambiente, della flora e della fauna, identificati come prioritari dagli stati membri dell'Unione europea.

Gli ambienti principali del parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino sono:

  • la foresta di abete rosso, nota anche come la foresta dei violini, è famosa per l'utilizzo di questo particolare legno, ideale nella costruzione delle casse armoniche;
  • il Lagorai e Cima Bocche sono le ultime propaggini di una grande distesa di montagne scolpite nel banco di vulcaniti della piattaforma porfirica atesina;
  • l'altopiano centrale delle Pale di San Martino è un'area selvaggia e deserta, che si trova ai piedi dell'omonima montagna, e presenta tutti i fenomeni del carsismo superficiale;
  • la val Vanoi e la val Canali sono due vallate selvagge, accomunate dalla stessa storia politico-economica, che affonda le proprie radici in un territorio ostile e selvaggio, caratterizzato dalla presenza di montagne imponenti.

Nel parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino potrete ammirare due ghiacciai: il modesto ghiacciaio della Fradusta, la cui massa si è ridotta del 60% nell'ultimo secolo, e il ghiacciaio del Travignolo, che occupa il canalone tra il Cimon della Pala e la cima della Vezz.

Nel parco naturale di Paneveggio Pale di San Martino avrete a vostra disposizione quattro centri visitatori:

  • il centro visitatori di Villa Welsperg, sede dell'Ente Parco, è costituito da tre edifici, la villa, la chiesetta e il fienile. Il tema conduttore del centro visitatori è l'ambiente acquatico di montagna e, come animale simbolo, è stato scelto il gambero d'acqua dolce;
  • il centro visitatori di Paneveggio, ubicato nei pressi del lago di Forte Buso, offre informazioni sulla foresta dei violini e sulla fauna del parco;
  • il centro visitatori di San Martino di Castrozza si occupa dell'ambiente di alta montagna, della geologia delle Dolomiti e di un volatile in particolare, l'aquila;
  • l'ecomuseo del Vanoi si trova a Caoria e racconta il parco attraverso i percorsi tematici della valle, dei prati, del bosco e della montagna. Il sentiero etnografico fa parte dell'ecomuseo e propone le tematiche della mobilità, dell'erba e del legno.