Le tue vacanze nel regno delle Dolomiti!

Vacanze nelle
dolomiti

Cultura e tradizioni della val di Fiemme

La Magnifica Comunità

La Magnifica Comunità di Fiemme è un'istituzione millenaria, istituita nel 1.111 d.C. per la tutela e la valorizzazione della popolazione e del patrimonio storico artistico delle località della val di Fiemme .

Custode di antiche leggi e tradizioni, la Magnifica Comunità di Fiemme, si occupa ancora oggi della gestione oculata della proprietà collettiva sul suo territorio, costituito da montagne, pascoli e foreste, programmando il taglio del legname, l'eventuale rimboschimento e curando la viabilità forestale. Nata attorno a un gruppo ristretto di abitanti, ha saputo mantenersi nel corso della storia: le tradizioni e consuetudini della val di Fiemme sono rimaste profondamente radicate e, trasmesse per secoli oralmente, si sono mantenute con costanza fino ai mutamenti avvenuti nel secolo scorso.

Dei 20.000 ettari di territorio, oltre 11.000 sono costituiti da foreste in cui predomina il famoso abete rosso, preziosa risorsa di legname alla base di un'economia locale di commercio e artigianato. Anche oggi l'eccezionale qualità del legno e l'alta professionalità nella lavorazione, garantiscono un prodotto unico e inimitabile e, l'efficienza dell'economia forestale sostenibile della val di Fiemme è contraddistinta da un marchio internazionale di eco-compatibilità.

Il palazzo della Magnifica Comunità, a lato del quale si trova la torre civica, emblema dell'autonomia amministrativa cittadina, fu eretto nel Medioevo su commissione dei vescovi di Trento che desideravano, oltre a una residenza estiva, anche una sede nella valle per i vicari. L'interno del palazzo è in stile rinascimentale e al piano terra furono realizzate le prigioni, mentre al primo piano si trovavano gli uffici della Comunità di Fiemme; attualmente il secondo piano è la sede della pinacoteca e del museo fiemmese; nell'edificio è custodito l'archivio della Comunità, che comprende pergamene databili tra il XIII e il XVIII secolo.