Le tue vacanze nel regno delle Dolomiti!

Vacanze nelle
dolomiti

La chiesa di San Bartolomeo e San Lazzaro

La chiesa di San Bartolomeo e San Lazzaro è la parrocchiale di Capriana e vanta origini antiche, comprovate dalla presenza di documenti storici che attestano la sua consacrazione nel 1216.

La chiesa di San Bartolomeo e San Lazzaro subì danni gravi a causa del fuoco in due circostanze diverse, nel 1758 e nel 1861. Nel 1865 fu ricostruita, ingrandita e suddivisa in tre navate.

Le volte della chiesa di San Bartolomeo e San Lazzaro furono dipinte da Metodio Ottolini nel 1928, che affrescò sulle pareti angeli, santi ed evangelisti in chiave allegorica. Prima di dedicarsi alla pittura murale della chiesa, Ottolini acquerellò ciò che aveva scelto come soggetto della propria opera su otto tele, oggi visibili nella sala consiliare del comune di Capriana.

Nella chiesa di San Bartolomeo e San Lazzaro potrete ammirare:

  • la pala dell'altare maggiore, che raffigura la resurrezione di Lazzaro, opera di un pittore anonimo, e copia di un dipinto di Sebastiano Del Piombo conservato alla National Gallery di Londra;  
  • un affresco che rappresenta lo Spirito Santo come una colomba,  creato da Paolo Vallorz e      situato sopra il fonte battesimale;
  •  una scultura di Domenica Lazzeri di Tisti Daprà.

La strada di fronte alla chiesa, attorniata da vecchi ippocastani, fu realizzata nel 1898 con i sassi del fiume Avisio dalla popolazione locale.