Le tue vacanze nel regno delle Dolomiti!

Vacanze nelle
dolomiti

Mel

Mel, che si trova a metà strada tra Belluno e Feltre, è un caratteristico borgo abbarbicato su una collina, ricco di storia e fascino. Il paese, insignito della Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano, è immerso tra boschi e prati e vanta la presenza del castello di Zumelle, di musei e palazzi.

Nel centro storico di Mel potrete visitare: il palazzo Del Zotto, risalente al XVII secolo; il municipio del Cinquecento con un'importante torretta dell'orologio e la tipica loggia al piano terra; la chiesa dell'Addolorata, al cui interno potrete ammirare dipinti preziosi; casa Fulcis e il palazzo delle Contesse, utilizzato annualmente per ospitare mostre importanti e sede del museo civico archeologico, nel quale  sono conservati i reperti rinvenuti nella necropoli Paleoveneta, nei pressi del paese.

Il castello di Zumelle, che dista qualche km da Mel, sorge su un insediamento che risale al periodo romano e che fu costruito per proteggere la via Claudia Augusta. Oggi il castello è un ristorante e B&B.

Nei pressi di Mel è stato realizzato il primo Stride Walk – Fit Park della provincia di Belluno, con percorsi suddivisi per grado di difficoltà, adatti per praticare il nordic walking.

Qui di seguito alcuni suggerimenti ed informazioni:
  • Il palazzo delle Contesse

    Il palazzo delle Contesse si trova nella piazza di Mel e deve il suo nome suggestivo alle vicissitudini di Adriano del Zotto, antico proprietario che si sposò due volte. L'edificio, che risale al XVII secolo, si trova nei pressi del palazzo municipale del Cinquecento.

    La facciata del palazzo delle Contesse è tripartita e l'ordine delle finestre rettangolari è interrotto da una trifora. All'interno troverete l'Ufficio Turistico e una sala riunioni. Salendo le scale di pietra raggiungerete una sala con un pavimento alla veneziana e un soffitto affrescato con "La vittoria dell'Aurora sulla Notte", del pittore bellunese del XVIII secolo Antonio De Bettio.

    Il secondo piano è la sede del Museo Civico Archeologico di Mel; nel sottotetto, con capriate lignee e i tiranti in metallo a vista, si trova la Sala Conferenze, e al piano seminterrato ammirerete la sala dei cacciatori ideale per conferenze, che si affaccia sulla suggestiva corte interna, animata da serate d'intrattenimento durante la bella stagione.

  • Il castello di Zumelle

    Il castello di Zumelle, abbarbicato su uno sperone roccioso, sovrasta maestoso la splendida vallata di Mel. Il maniero si trova in val Belluna ed è immerso tra prati e boschi, che offrono la possibilità di praticare escursioni a piedi e in mountain bike.

    Sul nome del castello aleggiano due leggende:

    • la prima racconta di Gianserico, uomo di fiducia di Amalasunta, regina dei Goti, che scappa con l'ancella Eudosia, rifugiandosi tra le rovine di un castello. Dalla loro storia d'amore nacquero due figli gemelli. E il nome del castello, in latino castrum zumellarum, vuol dire castello dei gemelli;
    • la seconda leggenda fa desumere il nome zamelo o zumelo, ovvero gemello, dall'abbinamento con il Castelvint, ubicato sul versante opposto della valle del Terche, di cui rimangono solo labili tracce.

    Le origini del castello di Zumelle sono molto antiche e risalgono all'età romana, quando, in posizione strategica fu edificata una torre fortificata per controllare la via Claudia Augusta Altinate. La storia del maniero è stata rocambolesca: nel corso dei secoli è appartenuto a proprietari diversi, è stato rinnovato e distrutto più volte. Dal 1872 è proprietà del comune di Mel.